ginecologa

Medico Chirurgo, specialista in Ginecologia-Ostetricia, specialista in Radioterapia-Oncologica.

ginecologa torino
Terapie trattamenti
 
La dott.ssa Tetti nell’ambito del suo lavoro si occupa di prevenire, diagnosticare e curare diverse patologie, tra le quali: 

Alterazioni del ciclo mestruale 

Le alterazioni del ciclo mestruale possono presentarsi come assenza di ciclo (amenorrea) o numerodi cicli annuali molto ridotto (2- 3 cicli annui), spaniomenorrea o ridotto (oligomenorrea) numeri di cicli maggiori dei 12-13 annui (polimenorrea), cicli abbondanti come quantità (si valutano con il numero di pannolini consumati nella giornata), ipermenorrea o scarsi come quantità (ipomenorrea), mestruazioni persistenti oltre i normali 6 giorni (menometrorragia) o sanguinamenti fuori ciclo o in età menopausale.

L’alterazione del ciclo mestruale non è una patologia a se stante ma è un sintomo, come la febbre lo è nella polmonite, e deve essere affrontato in modo accurato facendo una diagnosi differenziale fra patologia organica come ad esempio la presenza di un polipo, o funzionale cioè una alterazione nei meccanismi di controllo a cui è sottoposto l’ovaio. 
A tal proposito un approccio integrato che valuti la paziente nella sua globalità garantisce un risultato più efficace.
Molte ragazze ad esempio per stili di vita sbagliati come diete in difetto o in eccesso, attività fisica eccessiva o carente, alterazioni del ritmo sonno veglia, presentano alterazioni del ciclo. 

È importante in questo caso evidenziare tali situazioni, al fine di rendere consapevole la paziente e aiutarla a correggere gli stili di vita, senza la necessità di assumere nessuna terapia farmacologica, affrontando le convinzioni o paure errate avvalendosi anche della collaborazione di altri professionisti come psicologi e nutrizionisti. 
Policistosi ovarica
  
L’eccesso di peli (irsutismo) associato ad alterazione del ciclo con ovaio con multiple microcisti, può essere legato ad una patologia conosciuta come “Policistosi ovarica” che interessa il 10% della popolazione ed é associata ad a alterazioni metaboliche (sindrome metabolica , diabete). Molto importante in questo caso oltre a correggere l’ alterazioni degli inestetismi e del ciclo, è informare la paziente della necessita di seguire una corretta alimentazione con riduzione dell’introito di zuccheri a rapido assorbimento e praticare l’attività fisica.
La terapia medica può giovarsi dell’utilizzo di associazioni estroprogestiche ad effetto antiandrogenico, di farmaci ad attività antiandrogenica o di farmaci che curano l’aspetto metabolico della sindrome come metformina o inositoli.

Menopausa 

La menopausa o climaterio, é un momento di passaggio nella vita di ogni donna. È un processo che dura molti anni e ha come segno caratteristico la cessazione delle mestruazioni che può accompagnarsi a sintomi vasomotori, a sudorazioni che compaiono spesso di note e a sensazione di minor efficienza psicofisica. Non bisogna spaventarsi è una situazione momentanea legata alla carenza degli ormoni sessuali e può essere affrontata con rimedi naturali come ad esempio attività fisica dolce e tecniche di rilassamento.

Oggi sappiamo che le donne che soffrono maggiormente di questi sintomi sono quelle che hanno un maggior rischio di andare incontro a patologie cardiovascolari e degenerative celebrali legate alla carenza estrogenica; in tali pazienti la terapia ormonale sostitutiva non è solo sintomatica ma diventa anche terapia curativa e preventiva per patologie più gravi. Possiamo quindi avvalerci di questo importante aiuto farmacologico senza timore di incorrere in un aumento del rischio di tumore alla mammella, come avevano indicato gli studi negli anni 2000 in parte corretti e ridimensionati dale ultime ricerche.
Terapie locali con farmaci anti distrofici o più moderni, che agiscono direttamente sui recettori degli estrogeni (ospemifene) o terapia locali con il laser possono essere utilizzati per ridurre le problematiche legate alla menopausa quali ad esempio difficoltà nel rapporto sessuale per secchezza o bruciori e l’urgenza minzionale (difficoltà a trattenere l’urina).


Osteoporosi
 

L’osteoporosi è una patologia che va conosciuta e prevenuta: si tratta perdita di calcio dell’osso con suo indebolimento e predisposizione alla frattura spontanea o per traumi di lieve entità.
Nelle prime fasi è asintomatica ed è quindi importante una diagnosi precoce che può essere fatta con la valutazione dei fattori rischio personali, come la menopausa precoce, la presenza di malattie della tiroide o la assunzione di cortisonici o inibitori dell’aromatasi utilizzati nella terapia del tumore al seno.
La dottoressa effettua per le sue pazienti una valutazione computerizzata di tali fattori di rischio utilizzando l’algoritmo computerizzato DeFra valutando inoltre l’introito calcico e proteico per consigliare una corretta integrazione di Calcio e vit D.


Contraccezione
 

Importante momento di medicina preventiva è l’informazione sui metodi contraccettivi dalle associazioni estroprogestiche, assunte per bocca o per via locale, ai dispositivi intrauterine come il preservativo e i metodi naturali così da aiutare ciascuna donna a raggiungere una sessualità consapevole e serena.


Malattie sessualmente trasmesse
 

La dottoressa Tetti fornisce informazione sulle malattie sessualmente trasmissibili quali: la Clamidia, i Papillomi genitali, l’Epatite B e C, l’ Hiv e l’infezione luetica e gonococcica consigliando l’utilizzo del preservativo specie all’inizio di una nuova relazione. Nelle ragazze di età inferiore ai 25 anni la dottoressa consiglia lo screening batteriologico della Clamidia che può decorrere in modo asintomatico e dare sterilità.
La dottoressa consiglia alle sue pazienti e anche ai loro partner la vaccinazione per il Papova Virus chiarendo gli eventuali dubbi sui rischi e ribadendone efficacia nel prevenire nella donna il tumore del collo dell’utero e nell’uomo del pene, dell’ano e in parte della laringe. 

Candidosi 

La Candidosi non è una patologia a contagio sessuale ma il suo carattere recidivante e persistente richiede un approccio integrato che valuti la dieta, l’assunzione di farmaci, le intolleranze alimentari la disbiosi, e lo stress. La sua eradicazione richiede un percorso terapeutico lungo e impegnativo che la dottoressa sa consigliare attingendo alla sua preparazione negli ambiti della medica complementare.


Endometriosi

È una patologia cronica che interessa l’apparato genitale e la pelvi: è la principale causa di dolore pelvico, mestruazioni dolorose resistenti alle normali terapie e dispareunia.
La sintomatologia è legata alla presenza di endometrio in sedi non idonee che produce infiammazione e retrazione dei tessuti. Importante è sospettare sempre la malattia che può essere diagnosticata con l’ ecografia transvaginale come primo livello.
Utilizzo di estroprogestinici, progestinici o farmaci che bloccano l’attività ovarica associati ad antinfiammatori e una dieta appropriata riducono la sintomatologia, che può giovarsi anche di un supporto psicologico. 
L’approccio chirurgico si rende necessario in caso di sintomatologia dolorosa persistente. In questi casi la dottoressa invia ai Centri di Riferimento le proprie pazienti in modo che possano aver il trattamento più efficace.


Fibromi 

Si tratta di formazioni benigne a carico dell’utero: la patologia più frequente di quest’organo. Sono chiamati miomi, leiomiomi o fibromi. I sintomi sono legati alla loro presenza con sensazione di pancia gonfia, difficoltà nei rapporti o bisogno di urinare più spesso e alle alterazioni del ciclo con cicli più abbondanti e dolorosi .
La diagnosi è clinica ed ecografica. Le armi terapeutiche sono molteplici quali ad esempio la terapia medica con farmaci che agiscono sul controllo del ciclo come estroprogestinici, spirale medicata, progestinici antiemorragici e farmaci che agiscono riducendo in parte il volume dei fibromi come Ulipristal o terapia chirurgica conservativa e demolitiva.
La dottoressa Tetti consiglia e indirizza le pazienti nella scelta delle varie opzioni terapeutiche.


Cisti ovariche 

Possono essere causa di dolore pelvico localizzato o anomalie del ciclo. La diagnosi è clinica ed ecografica e permette di differenziare formazioni benigne disfunzionali, che possono essere risolte con approccio conservativo modificando anche gli stili di vita e alimentazione, e formazione benigne come fibrotecomi, cisti dermoide o tumorali che richiedono approccio chirurgico.


Patologie oncologiche della sfera genitale

La dottoressa Tetti grazie alla sua preparazione scientifica e clinica è in grado di porre diagnosi di sospetto di tutte le patologie oncologiche della sfera genitale e del tumore mammario. Può, anche valutare il rischio personale in base all’anamnesi familiare, consigliare esecuzione di test genetici e assunzione di stili di vita più idonei.
Se la paziente lo desidera può eseguire un follow-up e un monitoraggio della malattia in accordo con i protocolli di cura più aggiornati e in collaborazione con i colleghi ospedalieri.


Gravidanza

La dottoressa cura molto i colloqui preconcezionali per eliminare tutti i fattori di rischio e abitudini alimentari e voluttuarie nocive per il concepimento.
Propone screening genetici preventive, specie per la fibrosi cistica o per altre patologie genetiche note. Monitorizza in modo accurato la gravidanza avvalendosi della sua preparazione in ecografia ostetrica e medicina prenatale.

Share by: